Home > Videogiochi > Giochi PC > Trucchi e Suggerimenti Total War: Rome 2
Trucchi e Suggerimenti Total War: Rome 2

Trucchi e Suggerimenti Total War: Rome 2

Total War: Rome 2 è il sequel del pluripremiato Rome: Total War. Si tratta di un gioco strategico dove i giocatori hanno il compito di far crescere un impero, badare alle città e scendere in guerra quando necessario. Analizziamone insieme i punti salienti, dando qualche suggerimento per i nuovi giocatori e qualche chicca per quelli più esperti.

Panoramica

Nel gioco sono presenti diverse fazioni giocabili, ognuna con le proprie unità caratteristiche ed un proprio stile di gioco. Total War: Rome 2 presenta un combattimento strategico in tempo reale molto profondo, consentendo ai giocatori di comandare diversi gruppi di soldati in battaglia per massimizzarne l’efficacia contro il nemico. Offre inoltre una fantastica mappa 3D, con un livello di dettaglio incredibile, ed un innovativo combattimento navale da alternare a quello terrestre.

Gli inizi

Per i giocatori alle prime armi, è sconsigliatissimo iniziare con la scelta più ovvia: Roma. Si tratta di un Impero tanto potente quanto difficile da gestire, ed è consigliabile godersi l’esperienza dopo aver fatto un po’ di pratica.
Scegliendo l’Egitto, invece, avrete più possibilità di farvi le ossa con le questioni economiche e quelle militari, senza vivere con la costante apprensione di un’invasione. In più, data la posizione geografica favorevole, dovrete difendere effettivamente solo il lato nord del vostro impero, senza dover pattugliare con costanza il lato sud e quello est.

Fate molta attenzione ai vostri obiettivi di missione, soprattutto all’inizio della vostra campagna. Controllate la vostra fazione alla ricerca di eventi speciali, e cercate di completare con successo tutte le quest per guadagnare soldi e fama/voti. Tenete in riga la popolazione ed avrete ancora più bonus.

Primi passi con Roma

Se malgrado quanto detto decidete di voler provare l’Impero Romano, siate estremamente aggressivi. Ecco alcuni punti da rispettare a tutti i costi per avere successo con Roma:

- mai attaccare con una sola armata, a meno che non siate sicuri al 100% di poter vincere
- non usare lo svolgimento automatico della battaglia a meno di non avere diverse unità veterane ed un vantaggio di almeno il 70%. Anche così, avrete probabilmente molte perdite che verranno assimilate lentamente. Ancora più importante, non usare mai lo svolgimento automatico in territorio nemico: se la battaglia va male ed il numero di perdite va alle stelle, la cosa migliore da fare è ritirarsi e recuperare le forze, prima di perdere tutta l’armata
- costruire un’armata più grande possibile ed affiancarla ad una di medie dimensioni in fase d’attacco
- usare le spie contro le armate più potenti prima di attaccarle: abbassa il morale ed indebolisce anche le unità più forti
- costruire l’armata principale con almeno da 3 a 6 unità da mischia, il resto da distanza
- con Roma, costruire almeno due flotte: una per l’est Italia ed una per l’ovest. Se possibile, costruirne una terza, ma tenere conto delle ingenti spese che essa comporta: meglio aspettare di avere tre o quattro armate prima di iniziarne la costruzione
- appena iniziate la partita, cercate di prendere il possesso delle terre più a nord della provincia italiana, dal momento che la capitale della fazione avversaria si trova ad ovest: in caso di successo, potrete esercitare una forte influenza con la vostra flotta occidentale
- controllando l’Italia, guadagnerete più armate e flotte: appena guadagnata una provincia potrete inoltre redigere editti per migliorare determinati aspetti
- prima di manovrare una flotta, mobilitare la vostra terza armata a protezione, nel caso venga attaccata
- ogni volta che vincete una battaglia, prendete schiavi
- in ogni nuova città che catturate, disattivate momentaneamente le tasse in modo da accrescerne la stabilità più rapidamente
- se iniziate l’invasione di una fazione che controlla un’intera provincia, conquistate prima le città più piccole: le grandi si ribelleranno più facilmente, e sarete costretti a lasciare lì parte dell’armata per tenerle a bada, rallentando tutto il processo.

Total-War-Rome-2-11

Per quanto riguarda i bersagli vicino, non alleatevi con Siracusa, malgrado all’inizio sembri molto conveniente: la città è un facile bersaglio per Cartagine e la Grecia, finirete con il doverla proteggere tutto il tempo, disperdendo preziose risorse.

Se il vostro bersaglio diventa Cartagine, puntate direttamente alla capitale con tutte le forze a vostra disposizione, cercando di tenerli in scacco con le flotte. Consigliate le unità armate di lancia, dal momento che questa fazione fa largo uso di cavalleria. Le battaglie avranno luogo allo scoperto, con poca protezione ambientale, quindi unità rapide in grado di attaccare dalla distanza saranno molto utili. Il consiglio principale è di dividere l’armata in due più piccole, così da esser pronti a fiancheggiare quando una delle due viene attaccata.

Per quanto riguarda la ricerca, con quest’Impero conviene concentrarsi sullo sviluppo militare ad inizio campagna, così da ridurre i costi delle unità e delle flotte, essenziali per questo tipo di partita. Quando l’Italia è nelle vostre mani potete iniziare ad occuparvi dell’economia, utile anche a mantenere la popolazione di buon umore. Quando inizierete a conquistare province di altre culture, una buona idea è di dedicarsi alla filosofia.

Cosa ne pensi di questa guida? Sei d’accordo? Visita la nostra community per dire la tua.